gioco sicuro AAMS

Coronavirus: crollano le scommesse sportive

L’emergenza Cornavirus sta cambiando le abitudini di migliaia di italiani, anche quelle legate al gioco – crollano le scommesse sportive. La successione di misure sempre più stringenti a partire da febbraio 2020 ha comportato una graduale chiusura di tutti gli esercizi commerciali che offrono il gioco d’azzardo tradizionale. con il passare delle settimane sono state proibite slot machine, vlt, bingo e per finire Lotto e SuperEnalotto. Queste decisioni drastiche sono state messe in atto per evitare assembramenti ed inutili spostamenti degli appassionati verso la ricevitoria, sala slot o tabaccheria di fiducia.

crollano le scommesse sportive

Vediamo come si stanno evolvendo le abitudini degli italiani durante il confinamento forzato presso le proprie abitazioni. Optare per le risorse online sembra essere una scelta d’obbligo per tutti gli appassionati, ma alcune attività online stanno beneficiando della situazione più di altre.

Crollano le Scommesse Sportive

Il primo dato riguardante la situazione del gioco d’azzardo durante a pandemia è quello riguardante le scommesse sportive, che durante marzo 2020 ha registrato un crollo rispetto allo stesso periodo dell’ anno scorso.

Se in marzo 2019 le scommesse sportive hanno registrato 106,4 milioni di euro, il mese di marzo 2020 nel pieno dell’emergenza del coronavirus ha visto una spesa di 70,7 milioni di euro, in calo del 33,6%.

Dati catastrofici che sono collegati allo stop della Serie A, di tutte gli altri tornei calcistici e di migliaia di altri tornei in svariate discipline, sia in Italia che nel mondo.

Secondo una stima dell’OMS infatti circa la metà della popolazione mondiale è in quarantena, glie venti sportivi sono stati sospesi ovunque nel mondo. Anche chi volesse puntare online quindi, deve confrontarsi con un palinsesto di eventi sportivi drasticamente risotto, non solo a livello Italiano, ma a livello mondiale. I dati registrati quindi non stupiscono nessuno, e ci si aspetta un mese di aprile ancora più catastrofico sotto il profilo dei numeri legati alle scommesse sportive.

Casinò Online

Un settore che non sembra avere riscontrato problemi è proprio quelli dei casino aams sicuri. Per gli appassionati di slot machine e giochi da tavolo quelle online sono le ultime risorse disponibili.

Accessibili anche da smartphone, siti di casino online aams offrono ai propri clienti un’ampia scelta di giochi, tra blackjack, roulette e giochi di casino live, tra i più popolari Lightning Roulette, Lightning Dice e Monopoly Live di Evolution Gaming. Anche le slot machine sono molto popolari tra i giocatori online, soprattutto le ultime novità, tra cui le Megaways Slots. È possibile provarne alcune gratis sul nostro sito, tra queste Bonanza Megaways, Aztec Gold Megaways e Genie Jackpots Megaways.

Nel complesso i casinò online hanno visto un incremento del 29,5%, un dato significativo anche se si considera che durante il 2019 l’industria ha visto una crescita del media del +15%. Durante il mese di marzo, la spesa è stata di 94 milioni, contro i 72,6 di marzo 2019 (per spesa si considera l’incasso dei casinò al netto delle vincite pagate ai giocatori).

Un dato impressionante, che secondo gli esperti potrà ripetersi anche nei mesi a venire. Gli appassionati del genere infatti non possono più accedere alle abituali sale da gioco, ricevitorie, tabaccherie, bar ed hanno spostato la loro attività online.

Poker a Torneo e Poker Cash

Da mesi il mercato del poker a torneo e del poker cash stava registrando dati negativi. Gli esperti del settore pensavano ormai ad una tipologia di gioco obsoleta, rimpiazzata ormai da altri generi, come il casino live.

L’emergenza coronavirus invece ha risvegliato negli italiani la passione per il gioco a torneo, soprattutto il poker e i giochi di carte italiani (come briscola, sette e mezzo, burraco). Il bisogno di socializzare si riversa quindinell’attività online di gioco a torneo, in cui più giocatori si contendono un montepremi e possono scambiare qualche battuta in live chat.

Le cifre confermano il trend, e vedono un incremento del 123% nel poker a torneo. La spesa complessiva è passata da 7,2 a 16,1 miolioni di euro, un dato impressionante in un solo mese.

Anche la versione di poker cash, quella dove si gioca senza partecipare ad un intero torneo, ha visto un forte incremento. Il gioco ha visto un +88,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, registrando una spesa complessiva di 10 milioni di euro, contro i 5,3 dell’anno scorso.